C’è la casa del futuro a energia quasi zero, realizzata in acciaio leggero a prova di terremoto. E la compostiera di comunità, studiata per servire piccoli comuni o grandi strutture come aeroporti e centri commerciali. Ci sono i bioattivatori a base di enzimi e microrganismi, che favoriscono l’auto-depurazione degli ecosistemi acquatici. E la vernice che, respingendo la radiazione infrarossa del sole, mantiene freschi gli edifici senza consumare elettricità. Ci sono i prodotti e i progetti più innovativi dell’economia circolare in mostra fino a sabato 13 aprile presso il centro fieristico “Le Ciminiere” di Catania. Un’occasione importante per far incontrare domanda e offerta all’interno dei saloni internazionali “Eco-Med” e “Progetto Comfort”, organizzati dalla società catanese Amazing srl.

Tante le istituzioni, cittadine e regionali, che si sono recate in visita alle expo nei primi due giorni. Tra gli altri, il presidente della Regione Nello Musumeci e l’assessore regionale all’energia e ai servizi di pubblica utilità Alberto Pierobon, che ha sottolineato in particolare l’importanza di un simile evento per il Mezzogiorno: “Solitamente siamo abituati a vedere manifestazioni di questo tipo al Nord. Credo invece sia importante spostare l’asse verso Sud, aprendo finestre sulle innovazioni ambientali che in questo momento possono essere utili soprattutto per i Comuni”. “Occasioni come queste – ha aggiunto il Dirigente generale del Dipartimento Acqua e Rifiuti, Salvatore Cocina – servono a fare squadra, riunendo la comunità degli operatori, e soprattutto a tracciare la strada, indicando la direzione e gli obiettivi che tutti dobbiamo perseguire per dare una risposta al tema centrale di questi anni: la sostenibilità del pianeta”.

Non a caso tra i focus delle manifestazioni uno spazio significativo è stato riservato a un tema particolarmente caldo per l’isola: l’efficienza energetica, a cui è stato dedicato un convegno sul futuro delle rinnovabili in Sicilia, organizzato col sostegno di Enel Green Power, e due “Giornate dell’energia” nel corso delle quali la Regione Siciliana ha illustrato il proprio Piano Energetico Ambientale e la strategia regionale per la transizione energetica.