Project Description

Eurovix Spa

EUROVIX opera da oltre trent’anni nel settore delle bio-tecnologie applicate all’ambiente e, grazie alle ricerche effettuate nei suoi attrezzati laboratori ed alla collaborazione dei più validi istituti sperimentali, è oggi in grado di produrre bioattivatori a base di miscele selezionate di enzimi e microorganismi per il trattamento di sostanze organiche, terreni e acque.
Il pay-off BIOTECNOLOGIE PER LA VITA, che accompagna il marchio EUROVIX, sta alla base del principio portato avanti dall’ azienda: tutti gli elementi attivi di questi prodotti sono di origine naturale e non vi sono Organismi Geneticamente Modificati.

EUROVIX ha ottenuto:
• L’iscrizione all’Albo dei Laboratori di Ricerca altamente qualificati del MIUR (Ministero dell’Università e della Ricerca), di cui all’art. 14, commi 9-15 del D.M. n.593 dell’8 Agosto 2000, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 102 del 2 maggio 2008.
• L’iscrizione allo Schedario Anagrafe Nazionale Ricerche del Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica 802210H2.
• La certificazione del Sistema di qualità secondo la normativa UNI EN ISO 9001:2015.

EUROVIX ha investito molte risorse in questo progetto: i laboratori d’analisi e ricerca dispongono di tecnici altamente qualificati i quali si servono delle metodiche e delle attrezzature più sofisticate del settore; lo staff commerciale ed amministrativo dispone di uffici ampi e funzionali, e depositi dislocati in varie zone d’Italia.
Tra i principali clienti della EUROVIX figurano ormai da molti anni: comuni, aziende municipalizzate, aziende e cooperative agricole di primissimo piano, primarie aziende nazionali e multinazionali, impianti sportivi di livello internazionale.

EUROVIX ha specializzato la propria attività creando 4 divisioni:
Divisione AGRO
Divisione AQUA
Divisione ENVIRO
Divisione ZOO

Per quanto riguarda la divisione ENVIRO, EUROVIX produce e commercializza prodotti a base enzimatico-microbica sia liofilizzati che in soluzione, per le seguenti applicazioni:

1. Nei depuratori per rivitalizzare i fanghi attivi e ridurre la formazione di composti maleodoranti come Indolo, Scatolo e Mercaptani, migliorando il rendimento del depuratore e riducendone i costi di gestione.
2. Nella bonifica dei terreni inquinati (bioremediation) si deve sottolineare l’importanza che riveste l’utilizzo di prodotti che sono essenzialmente costituiti da enzimi e microrganismi non OGM utilizzabili direttamente sul terreno al fine di accelerare le reazioni degradative degli inquinanti (idrocarburi, IPA, clororganici etc.) e ripristinare le condizioni ambientali ed agronomiche ottimali.
3. Miglioramento qualità dell’aria nelle città mediante trattamento di biofissaggio del particolato – polveri sottili (PM10) – e di degradazione biologica degli idrocarburi aromatici depositati sul suolo. Sistema brevettato già sperimentato in importanti città anche attraverso progetti di livello Europeo.
4. Il trattamento delle reti fognarie, al fine di ridurre le emissioni di cattivi odori, evitare intasamenti, ridurre i fenomeni corrosivi aumentando quindi la durata e l’efficienza delle canalizzazioni, migliorare i valori di C.O.D. e ridurre le quantità di fango prodotte a livello di depurazione.
5. Il trattamento delle discariche al fine di ridurre emissioni maleodoranti, la produzione ed il carico inquinante del percolato, rendendo le discariche più recettive e riducendo l’impatto ambientale.
6. Il miglioramento delle condizioni ambientali dei mezzi che raccolgono rifiuti e trasportano merce o materiale organico, riducendo le emissioni maleodoranti.
7. La pulizia e il trattamento biologico degli ospedali, delle case di riposo, delle scuole, dei ristoranti, di impianti industriali, sportivi, di allevamenti zootecnici, dei macelli, dei mercati ortofrutticoli, allo scopo di ridurre le emissioni maleodoranti, il carico inquinante e quindi l’impatto ambientale di queste strutture.
8. Trattamento di deodorazione dei cassonetti per la raccolta dei rifiuti. Il trattamento riduce la diffusione di maleodoranze.

EUROVIX è quindi in grado di assicurare la qualità e l’assoluta non tossicità dei prodotti sia per l’ambiente che per gli operatori.