Project Description

Startit

Nel 2000 nasce Startit srl grazie all’unione di sinergie di diverse realtà specializzate nella fornitura di servizi nell’ambito della comunicazione digitale e della progettazione e gestione di sistemi complessi hardware e software.

Grazie all’accordo con Nikon Italia, Startit entra nel settore GPS (Global Position System) e sviluppa GPSTAR per T.I.M. (Telecom Italia Mobile), un applicativo che permette a T.I.M. di offrite l’attuale GeoDATA.

Startit realizza prodotti di analisi e controllo del rischio finanziario per Ducato Gestioni (Gruppo MPS) per Monte Paschi Asset Management, Cassa di Risparmio di Prato ed altri importanti gruppi.

Si aggiungono nuove installazioni del prodotto GPSTAR e con il continuo dello sviluppo nel GPS inizia la collaborazione con Leica Geosystem per il prodotto GEOSTAR installato nella provincia di Cagliari e nasce Fleet2Track – Gestione Flotte installato presso un’azienda di trasporti pubblici ad Oristano.

Grazie alla collaborazione con ConsiagNet (oggi EstraCom), Startit realizza il progetto Città Sicura. Tale progetto vede l’installazione di sette telecamere, poste nel territorio cittadino, collegate tramite fibra ottica alle centrali della Questura, Carabinieri e Vigili Urbani.

Nel corso degli anni Startit continua nella ricerca e sviluppo delle nuove tecnologie come per esempio il VOIP (Voice Over IP) e RFID.
Proseguono le implementazioni del prodotto Fleet2Track ormai giunto alla versione 2.2 e nuove installazioni (aziende di movimento terra, trasporto di alimenti, trasporto di combustibile).

Startit implementa una struttura di progettazione hardware e sviluppa per Leica Geosystem un dispositivo hardware per la ricezione RTCM da GPS.

Continua l’evoluzione Fleet2Track, arrivando alla nuova versione 5.0.

In questi anni Startit ha inoltre sviluppato al suo interno, tramite uno studio di ingegneria, il dispositivo hardware “Turms/Turan” per le flotte.

Oggi

Fleet2Track è diventato il prodotto principale.

Attualmente i dispositivi installati sono oltre 5.000, in Italia e Spagna.

La piattaforma si è evoluta a tal punto che la localizzazione satellitare riveste il 20% del prodotto, diventando a tutti gli effetti, una piattaforma IoT.

Adesso, Fleet2Track, permette l’analisi dei Big Data generati dai sensori connessi (IoT) con strumenti quali Hadoop, Spark, HBase, R e fornire report su telemetria, performance e ottimizzazione dei costi, oltre all’analisi predittiva tramite Machine Learning.

Numerosi i partner, che utilizzano la piattaforma per integrare nei propri sistemi, i milioni di dati che Fleet2Track gestisce e analizza, ogni giorno.

Fleet2Track risiede completamente su Microsoft Azure.